Aurelio

Immagini, Video, Racconti, Idee geniali. SI PREGA DI INFORMARE IL MAESTRO QUANDO SI INTENDE USARE IL MATERIALE DI QUESTI BLOG.

IL PITTORE


L'arte pittorica è probabilmente la prima che è stata avvicinata dal Maestro. Sin dai tempi della scuola, durante le lezioni, Aurelio faceva disegni intensi sui diari propri, altrui e sui banchi. Questo lo aiutava a seguire meglio. Le sue opere sono olii e disegni a inchiostro. Solo raramente si è cimentato con acquarelli. Tra i quadri metterò anche tutte le opere scultoree del maestro. Questa foto che ho scelto nella mia collezione è quella dove il Maestro aveva di più la faccia da pittore, infatti sta fissando una sua opera e ci sta dialogando ( perché le sue opere parlano!).

2 Comments:

At 7:01 AM, Anonymous Giuseppe said...

Maestro sono un suo ammiratore da quando ai tempi del liceo ideò il Walkie Tony che rivoluzionò i rapporti tra nuove e vecchie generazioni lasciando basiti quanti non riuscivano a comprendere la portata della nuova tecnologia.
In seguito presenziai alla sua opera di ridistribuzione dei redditi che genialmente lei comprese dovesse avvenire sugli autobus e per dare maggiore enfasi all'evento decise di utilizzare un accendino affichè il valore delle monete acquisisse maggior calore nelle mani dei fortunati raccoglitori.
Oggi dopo averla persa di vista per alcuni anni con piacere vorrei essere nuovamente tra i primi fortunati che possano esporre qualche sua opera inedità o raccontare delle sue genialità del periodo scolare
A presto
Giuseppe

 
At 8:13 AM, Blogger kaliuga said...

Vedo con curiosita' che questo blog e' incredibilmente animato dalle amicizie adolescenziali del Maestro, fenomeno curioso, al quale peraltro appartengo, essendo anche io un frammento del periodo adolescenziale (o periodo bianco) del Suddetto.
In proposito alle opere pittoriche uno strano sogno mi ha visitato questa notte: incontravo il M. in una casa molto frequentata, dopo la sorpresa e il piacere per essersi rivisti dopo tanto tempo, Egli mi diceva di aver da poco rotto una mia opera pittorica risalente a quegli anni passati. Titolo dell'opera era "La Madonna" ovvero "L'immacolata". Lui era molto triste per averla rotta, io non ricordavo neppure di averla mai fatta. Egli sperava che io potessi ripararla cosi' andavamo alla sua macchina e la tirava fuori dal cruscotto. Con mio gran stupore mi rendevo conto che non era un quadro ma bensi una struttura tridimensionale angolare (si metteva negli angoli) all'interno piena di meccanismi a spirale che visti da diverse prospettive si muovevano e cambiavano pure colore.
Maestro lei si cimenta anche nella scultura?
E' un piacere leggerla comunque vivo, vegeto e felice.

 

Post a Comment

<< Home